Crea sito
allediecidellamattina

Attenzione: Egregora in Corso! Tutti su Marte!

Attenzione: Egregora in Corso! Tutti su Marte!

Attenzione: Egregora in Corso! Tutti su Marte!

Oggi parliamo nuovamente di Egregora (o eggregora); in particolare ci occupiamo di assistere ai primi vagiti, alla nascita di una di esse!

“La colonizzazione di Marte

Mi piace l’idea di cogliere questa occasione adesso, poichè, a causa della missione scientifica italiana Schiaparelli, chi può dire di non essere venuto a conoscenza delle intenzioni americane ed internazionali inerenti la colonizzazione di Marte?

Si tratta di una Egregora?

Non riprenderò il concetto di Egregora, questo blog si occupa quasi esclusivamente di questo e sarà facile, per chi lo desidera, trovare le informazioni approfondite qui, qui o qui. (Peraltro ho notato con soddisfazione che i topics relativi alla” creazione della realtà” stanno aumentando, di recente)

Obama, in una recente intervista alla CNN, ha dichiarato: «Ci siamo dati un obiettivo chiaro, vitale per il prossimo capitolo della storia dell’America nello Spazio: inviare l’uomo su Marte entro il decennio 2030 e riportarlo sano e salvo sulla Terra, con l’ambizione ultima di rimanere lì un giorno per un periodo esteso di tempo».

In questo modo ha esposto alla luce del sole un concetto che, già era noto in altre sedi: Andiamo su Marte.

Perchè?

Le teorie sono molteplici, ma quel che è certo è che ci andremo. Come?

Come sempre: creando la realtà che ci permette, autorizza, consente di farlo. Nessun Obama di passaggio ha il potere di interferire su un altro pianeta, senza, nel farlo, avere potere di rappresentanza per il proprio pianeta, la propria razza, la propria specie. E’ indispensabile che sia la mente collettiva della sua specie a volerlo, o, perlomeno, autorizzarlo, anche solo per “silenzio-assenso”: ne sono consapevole e mi sta bene, “cos’altro potrei fare?”, non mi oppongo.

  • Una forma pensiero (andiamo a prenderci Marte) viene lanciata. Un contesto viene creato cosicchè una molteplicità di individui (praticamente tutto il mondo occidentale ed orientale nord e centro asiatico) la individui, la riconosca e la alimenti.
  • La alimentazione deve essere continua, ripetuta, costante; la forma pensiero deve assumere dimensioni tali da non avere più bisogno di essere alimentata dall’esterno, ma di alimentarsi automaticamente, di sotrarre, “vampirizzare”, catalizzare energia. Deve essere un concetto così normale nella mente collettiva, da non poter immaginare la realtà, senza.
  • E’ “normale” chi alimenta l’egregora, è “diverso” chi si rifiuta di farlo.

Facciamo un esempio classico: Il Dio unico delle grandi religioni monoteiste (come lo conosciamo noi, ma la sua egregora viene da molto più lontano), probabilmente l’egregora più grande e tra le più antiche sulla linea temporale è chiaramente una egregora che non ha nessun bisogno di essere ne ricordata, ne ammonita..

Chiunque si alzi dal letto la mattina si trova difronte ad un percorso spirituale “pret a porter”; sarà sufficiente scegliere: busta 1,2 o 3? Burka, candela o candelabro? Andrai in una parrocchia e troverai ovvio tutto ciò che ti circonda, non richiederà alcuna spiegazione, ti basterà solo abbandonarti al meccanismo e tutto funzionerà da se. L’egregora è talmente potente da non avere nemmeno bisogno di essere individuata: non desideri un percorso spirituale? Non importa, intanto ti batezzo/circoncido, non si sa mai….E’ talmente potente come egregora che, coloro i quali rifiutano un percorso spirituale, linguisticamente sono costretti ad esprimere il concetto in forma “privativa” della egregora, sono “a-theoi”, senza dei. E chiaro come funziona? Non si può immaginare la realtà senza l’egregora. E’ strano, “diverso” chi ci prova. E’ normale che la società sia strutturata in gerarchie. E’ normale che ci siano i ricchi e i poveri. E’ normale che si debba avere un lavoro, un governo, uno stato, una moneta, e così via per tutte le egregore che già conosciamo.

Parimenti, possiamo immaginare come evolverà l’egregora marziana:

Missione Marte proiettata sul palazzo reale di Torino

Missione Marte proiettata sul palazzo reale di Torino – Egregore

Studenti che concorrono per essere abbastanza bravi da poter collaborare ai progetti spaziali. I corsi di studi e le borse di studio rivolti ai ragazzi che sono così “creativi” da realizzare un progetto che riguarda Marte. Vedremo piazze, strade, palazzi e monumenti dedicati a simboli dell’argomento. I testi della scuola elementere tratteranno l’argomanto Marte sia in scienze che in geografia. Le verifiche e gli elaborati saranno dedicati alla necessità di colonizzare Marte, ecc… Immaginiamo quando, i figli dei nostri figli, per scegliere il corso di studi, avranno  come opzione la branchia inerente Marte. Le trasmissioni televisive serali? Non avremo un talk show o un festival di Sanremo con la scenografia marziana? Nel giro di un paio di generazioni, l’industria comincerà a modificare la sua struttura per fare spazio alle esigenze specifiche di quella attività. Molti volontari avranno ricevuto una intensa formazione su generazioni di videogiochi le cui vicende si svolgono su marte. Avete già uno smartphone modello Mars? Il vostro nuovo cappotto esprime una sufficente “marzianità”?

Nella nostra epoca questa “alimentazione costante” è relativamente facile da fornire, vengono utilizzati strumenti di controllo mentale di massa: Cinema, televisione, giornali, scuola, ecc…

Ho riassunto in un breve slideshow i principali film cinematografici sull’argomento, alcuni dei quali sono veri blockbuster nell’anno in cui sono usciti.

Dove andiamo in ferie l’estate prossima?

vacanze-su-marte

vacanze-su-marte

Ci vediamo alle 10, ogni mattina.



UA-80594445-1