Crea sito
allediecidellamattina

La Religione e la Gabbia, Calogero Grifasi intervista un “creatore”.

La Religione e la Gabbia, Calogero Grifasi intervista un “creatore”.

La Religione e la Gabbia, Calogero Grifasi intervista un “creatore”.

Calogero GrifasiCalogero Grifasi lavora con Ernesto, che  manifesta l’incapacità di portare a termine qualunque cosa intraprende. Visualizza sempre insuccesso in tutto le imprese che comincia. La sua vita è una sequenza di fallimenti….. Un classico caso di drenaggio energetico che, una volta trasportato sul piano eterico, ci porterà in luoghi e tempi che nemmeno possiamo immaginare. Calogero, per chi non lo conoscesse è un grande ipnoterapeuta, uno dei più grandi; qui di seguito il link al video completo. In fondo al post, ho pubblicato la sintesi che serve ai contenuti del medesimo, di soli 11 minuti.

Ovviamente esistono diverse entità che controllano Ernesto; la più alta in grado è Shaste. Shaste appartiene alla razza che ha fatto le ultime e più importanti modificazioni genetiche al genere umano, quelle di Adamo ed Eva tanto per intenderci; Shaste è un “creatore“, almeno secondo la bibbia. Dopo aver visto come vengono costruite piramidi ed edifici con il controllo completo delle frequenze e dell’energia, passa a spiegare i vari tentativi di ibridazione che hanno portato all’attuale essere umano. Ma veniamo agli argomenti che interessano al nostro Blog: Come avviene il controllo mentale?

Il DNA è progettato in modo da ricevere a livello genetico le informazioni che ci inviano dall’esterno. In un’altra densità, non dimentichiamocelo, tutto ciò che per noi è “esoterismo“, mistero, occulto, visto da una densità più elevata, non è altro che banale tecnologia. E fin qui, nulla di nuovo, direi. Ogni ipnotista che fa sedute di ipnosi regressiva in qualsiasi angolo del mondo, si trova ad avere a che fare con le medesime informazioni. Sempre le stesse. Il punto è: ma perchè l’essere umano non esercita il suo potere di volontà e di libero arbitrio e fa cessare immediatamente queste pratiche? Perchè, ci racconta Shaste, il sistema è concepito come una “prigione” della volontà, in cui l’essere umano ha collegato i suoi più alti valori al desiderio di rimanerci rinchiuso.

La tendenza all’analisi spirituale insita all’interno della luce dell’essere umano, lo spinge fortemente verso di essa. A lungo andare è inevitabile che l’essere umano segua questo richiamo irresistibile che prova verso la propria sorgente di luce e di amore. Shaste, con sarcasmo, spiega che, quindi, ci viene somministrata la “Luce… Infinita!” Ma purtroppo per noi, infinita, non si riferisce a certe sue caratteristiche dimensionali o vibrazionali, bensì alla durata. La macchina è concepita per funzionare come una ruota per criceti: perchè l’uomo una volta lasciato il corpo non si allontana dalla terra? Perchè la prigione gli fa desiderare di rimanerci e reincarnarsi, ancora e poi ancora. “Quando l’essere umano muore, lo inganniamo…” Gli si presentano i suoi carcerieri con le sembianze delle entità che lui ha adorato nella propria religione o famiglia, entità di luce, naturalmente, in un’ambiente di pace e comprensione, e gli ricordano le persone e le situazioni verso cui ha contratto dei debiti e che deve ripagare. Facendolo nascere con un debito in dote, il peccato originale (in effetti, piuttosto originale lo è…come trovata!) si barcamena sulle montagne russe del Karma a cui potrebbe rinunciare, si, con un semplice gesto della sua volontà, ma non vuole; non lo trova giusto, non può essere manchevole nei confronti dei contratti stipulati verso le propriè divinità, che daltronde sono il riferimento spirituale più alto che ha a disposizione.

ReincarnazioneL’uomo puo scappare da questa prigione? Shaste sorride e dice, “…non sa che può scappare. Basta desiderarlo.” Ma dov’è che l’uomo ha imparato che deve seguire gli Dei? Gli è stato insegnato, preparato in anticipo, “impiantato”. L’uomo, per sua natura cercherà Dio, qualunque cosa accada. Ma è programmato per cercarlo, in cielo, immanente, gerarchizzato, esigente, con i suoi profeti, i suoi sacerdoti e le sue leggi. Insomma: senza tutto il carrozzone religioso di contorno, non è in grado di riconoscerlo come Dio.

A questo punto il gioco è fatto. Più religioni ci sono, più è conveniente, perchè così si fomentano le divisioni e le ragioni karmiche per tornare a correre sulla ruota. Mettere gli uomini uno contro l’altro, d’altronde, è la polizza di assicurazione verso il rischio che l’essere umano si accorga della “loro” presenza.

Qual’è stata la prima religione, chiede Calogero Grifasi? Non ha nessuna importanza. La cosa davvero importante è impiantare il sistema di credenze, saranno gli uomini, spontaneamente, a completarlo con mille sfaccettature e nomi diversi. Ma quindi l’uomo perchè cerca Dio? Perchè è un idiota? “No” risponde Shaste” perchè è intelligentissimo! Siamo noi che in questo momento ne abbiamo bisogno e ci siamo intromessi con questo processo” Perchè mi dai tutte queste informazioni?

“Nessuno ti crederà”

Il canale Youtube di Calogero Grifasi: Si tratta probabilmente della più ricca biblioteca in italia, di informazioni dirette, sfornate calde calde dalle dimensioni circostanti.

Allora, Shaste ha ragione…?

 

One thought on “La Religione e la Gabbia, Calogero Grifasi intervista un “creatore”.

  1. Giovanni

    Beh, Shasta è solo un esempio di quello che c’è la fuori o la dentro o su o giù… Almeno ciò è quello che si apprende guardando le sessioni di Calogero. Molto interessante davvero e comincio a pensare che sia proprio così che funziona. Alla fine se tutto è energia le possibilità della sua manifestazione sono infinite. Quindi quello che credo e in cui spero è che ci sia la fuori o la dentro o su o giù che faccia il tifo per l’uomo, per l’umanità, qualche eccezione che confermi la regola. Saranno mica tutti rettiliani, insetticidi, grigi, demoni etc…. !!!


UA-80594445-1